Focaccia arrotolata ripiena di zucchine e salsiccia

La focaccia pugliese,ha quel tipo di impasto,che si presta benissimo a mille ricette lievitate.E’ così versatile che lo uso per fare la “pizza”quando ho voglia di un impasto più alto e soffice,mini pizzette,rustici dalle forme diverse,o come in questo caso,una mega girandola farcita.Poi c’erano le zucchinette appena raccolte dalla cognata,due o tre salsicce in attesa di giudizio e mi è bastato uno sguardo,per decretare la sentenza.Ma la sentenza ingiusta fu,visto che gli imputati una volta prosciolti, si sono avventati su di essa,tanto da costringermi a rimetterli in carcere.Marito e figli,giacciono ora,di nuovo dietro le sbarre 😉

(altro…)

Arancino di riso

Per pranzi goderecci e sfiziosi,non esiste un periodo.Non hanno il “loro tempo”certe pietanze,sembra che siano nate per coccolare tutti,in ogni luogo,mari e monti e se,anche siamo reduci da un Carnevale di olio bollente,frittelle,frappe e costumi,un arancino con la sua veste dorata e il suo cuore filante,trova sempre il suo spazio.Altrochè se lo trova,e con grande soddisfazione.Arancini o pallottole?Enormi,davvero enormi li ho fatti.Non sapete quante volte li ho ripresi,per dargli una giusta e dignitosa misura,ma non ne hanno voluto sapere.Ogni volta,il “prossimo” era sempre più grande; la sua farcia abbondante non si è voluta rannicchiare,si è accomodata pigramente per farsi meglio apprezzare!

(altro…)

Torta salata con formaggio e verdurine

Un cake salato,da portare in tavola in questi giorni di festa,vi va?Preferivate il dolce?Vi avrei tediato coi soliti struffoli birbanti e colorati,con quei roccocò banali e tristi, mostaccioli in tutte le salse,raffaioli glassati,susamielli durissimi ed immancabili,croccantini annoiati,torroni sbilenchi,cassate e cassatine napoletane e altezzose…No,quest’anno ho voluto risparmiarvi,quindi vi “rifilo”un gustosissimo e semplice cake salato.Naturalmente scherzo,la pasticceria napoletana e qui non son di parte,ha pochi rivali e il mio amore per essa,è infinito.Altro che banali,sbilenche o annoiate,a Napoli ci son delizie che non stancano mai,anzi guai a non averle sulle nostre tavole in questi giorni di festa,sarebbe davvero un Natale “Sbilenco”.Ma e dico ma,voglio darvi gli auguri con un’idea,sfiziosa,che presentata così, riscuote successo ed è un belvedere.Basta usare uno stampo da bundt cake,un po di fantasia e la tavola,si apparecchia da sola 🙂 e magari,dopo lava pure i piatti….Ok,la smetto,seguite la ricetta e qui son seria,stringete tutti durante il pranzo,dopo e alla fine…gli abbracci parlano come mille chiacchiere,non sanno fare!

(altro…)

Bauletti di pane farciti

picsart_06-25-08-17-18

Prendi un semplice impasto,reso  più soffice dalla presenza del latte;tira fuori ciò che il frigo e dispensa custodiscono e fatti guidare dal gusto e dalla fantasia.Non dar retta alla fame,potresti ritrovarti a masticare impasto crudo e patatine…Porta pazienza,la lievitazione sarà breve seppur lenta e alla fine godrai di un buon pane super farcito e goloso.Nel mio caso avevo delle belle olive messe sott’olio dalla mamy con quintali di peperoncino e un pò di salumi da smaltire.L’impasto era pronto,è bastato farcirlo con ciò che avevo,disporlo in varie forme nei contenitori ed infornarlo.Poi è bastato accomodarsi,tenere alla larga gli importuni(cane e dintorni) e godersi un buon pane e companatico…e che companatico 😉 Ahhh dimenticavo,arrivata al bauletto con le olive e peperoncino ,ho dovuto mettere la bocca,sotto alla doccia!Mammina mia cara,ma quanto peperoncino usastiiii?

(altro…)

Tarallo ‘nzogna e pepe(sugna e pepe)

Il tarallo”nzogna e pepe”è un biscotto tipico di Napoli!Uno street food unico,per la sua friabilità,dal gusto intenso di pepe e mandorle;da gustare beatamente ai vari chioschetti,sul lungomare di  Mergellina;tra una birra gelata,quattro chiacchiere ed una vista sul Vesuvio commovente.E se li gusti ancora caldi,allora davvero bisogna munirsi di fazzoletto:le lacrime scivoleranno senza impedimenti.Si,è una pura goduria,a cui è impossibile resistere e se resisti,sei da pigliare a botte 

(altro…)

Ciabatte con farina integrale e lievito madre

Mi fa stare bene.Annusare la farina,palparla e guardarla,mentre gia la vedo trasformata in caldo e profumatissimo pane.Mi fa stare bene.Tirare fuori il mio asse di legno,innevarlo e accarezzarlo,lasciando le impronta di dita,spesso frettolose e gelide.Mi fa stare bene.Sfornare e respirare il tepore che invade la cucina ,mentre la calma cede il passo all’impazienza di assaggiare.E sono stata benissimo nell’impastare queste ciabatte;lavoravo pregustando ciò che sarebbe accaduto:favolosi pani fragranti da farcire con i più svariati ingredienti.Che v’aggia di;beo di spicciole emozioni.

(altro…)

CONSIGLIA Sorbetto ai frutti rossi