Arancino di riso

Per pranzi goderecci e sfiziosi,non esiste un periodo.Non hanno il “loro tempo”certe pietanze,sembra che siano nate per coccolare tutti,in ogni luogo,mari e monti e se,anche siamo reduci da un Carnevale di olio bollente,frittelle,frappe e costumi,un arancino con la sua veste dorata e il suo cuore filante,trova sempre il suo spazio.Altrochè se lo trova,e con grande soddisfazione.Arancini o pallottole?Enormi,davvero enormi li ho fatti.Non sapete quante volte li ho ripresi,per dargli una giusta e dignitosa misura,ma non ne hanno voluto sapere.Ogni volta,il “prossimo” era sempre più grande; la sua farcia abbondante non si è voluta rannicchiare,si è accomodata pigramente per farsi meglio apprezzare!

(altro…)

Torta salata con formaggio e verdurine

Un cake salato,da portare in tavola in questi giorni di festa,vi va?Preferivate il dolce?Vi avrei tediato coi soliti struffoli birbanti e colorati,con quei roccocò banali e tristi, mostaccioli in tutte le salse,raffaioli glassati,susamielli durissimi ed immancabili,croccantini annoiati,torroni sbilenchi,cassate e cassatine napoletane e altezzose…No,quest’anno ho voluto risparmiarvi,quindi vi “rifilo”un gustosissimo e semplice cake salato.Naturalmente scherzo,la pasticceria napoletana e qui non son di parte,ha pochi rivali e il mio amore per essa,è infinito.Altro che banali,sbilenche o annoiate,a Napoli ci son delizie che non stancano mai,anzi guai a non averle sulle nostre tavole in questi giorni di festa,sarebbe davvero un Natale “Sbilenco”.Ma e dico ma,voglio darvi gli auguri con un’idea,sfiziosa,che presentata così, riscuote successo ed è un belvedere.Basta usare uno stampo da bundt cake,un po di fantasia e la tavola,si apparecchia da sola 🙂 e magari,dopo lava pure i piatti….Ok,la smetto,seguite la ricetta e qui son seria,stringete tutti durante il pranzo,dopo e alla fine…gli abbracci parlano come mille chiacchiere,non sanno fare!

(altro…)

Ciambella di focaccia con tonno e cipolle

RUSTICI, torte salate | 29 settembre 2017 | By

 

Le parole,sono un bene troppo prezioso per essere sprecate.Le centellino ultimamente, e non mi costa fatica.Preferisco guardare,osservare per trarre in serenità le giuste conclusioni.Giuste,per la mia persona,non verità assolute da propinare agli altri,Dio me ne liberi!.Ma oggi decido io,quando,come e perchè,senza l’incombenza di mostrarsi sempre e comunque disponibili.Perchè la vita,a tutti riserva gran fatiche,sia fisiche che dell’anima…in virtù di ciò,ho deciso di dedicare un pò di sollievo anche a me stessa!Egoista?No,son troppo piena di “cose”,per tenerle per me,scoppierei,forse imploderei;ma solo più parsimoniosa.Faccio scorta di parole e carezze,da srotolare a me stessa,quando fuori piove…

E fuori,pioveva,mentre preparavo questa ciambella.Avevo in mente una semplice focaccia da farcire,ma man mano che procedevo,era come quando vai in un luogo,Sai come raggiungerlo,conosci il percorso,ma la strada è così piena di fiori,di ruscelli,di orizzonti e colore,che i piedi cambiano direzione,vanno a scovare il confine che separa il cielo dal mare,Gli occhi devono guardarlo,immergersi in quella lontananza,anche solo per un attimo,per tornare sui passi che si conoscono.Ecco doveva essere una focaccia,ma io all’orizzonte,ho visto una ciambella!

Print Recipe
Ciambella di focaccia con tonno e cipolle
Morbida ciambella,preparata con l'impasto della classica focaccia e farcita con tonno e cipolle.Per un piatto unico da gustare sia a pranzo che a cena
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Tempo Passivo 5 ore
Porzioni
8 persone
Ingredienti
Per il ripieno
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Tempo Passivo 5 ore
Porzioni
8 persone
Ingredienti
Per il ripieno
Istruzioni
  1. Stemperate il lievito in un bicchiere d'acqua,presa dal totale,insieme al miele.In una ciotola ampia o in planetaria,versate le farine insieme ai fiocchi di patata,aggiungete anche il lievito ed iniziate ad impastare.Unite tutta l'acqua continuando ad impastare.Per ultimo aggiungete l'olio ed il sale.Lasciate incordare,sarà un impasto morbido ma comunque gestibile.Ponete in una ciotola unta e lasciate lievitare coperto,fino al raddoppio
  2. Per il ripieno mondate le cipolle e affettate sottilmente.Fate appassire in padella con il sale necessario e l’olio.Fate raffreddare.Stendete l’impasto in un rettangolo e farcitene metà con lo strato di cipolle, tonno,olive e qualche fogliolina di basilico.Arrotolate la metà farcita,sull'altra metà farete dei tagli a formare tante striscioline,che volterete sul cilindro formato.
  3. Ponete in uno stampo a ciambella.Coprite con pellicola e lasciate di nuovo lievitare.Una volta raddoppiato spennellate di olio.Cuocete in forno caldo per almeno quaranta minuti,dipenderà dal forno.
Recipe Notes

In questo caso ho usato cipolle di Tropea,ma nulla vieta di farcirla con altre varietà

Ho scelto l'impasto della focaccia,perchè molto versatile e adatto a dei ripieni così golosi,oltre ad essere davvero soffice

Scegliete tonno di qualità,per intenderci quello a filettoni belli grandi

Le mie erano olive taggiasche sott'olio,anche quelle di Gaeta vanno benissimo

Se preparate al mattino presto,a pranzo sarà pronta.Con queste temperature,lieviterà abbastanza in fretta

Le famose pieghe le dò nella ciotola prima e a metà della  lievitazione.Basterà portare i lembi al centro ruotando la ciotola su se stessa

Buon fine settimana amiche,da me,dalla mia cucina incasinata e dal mio blogghino impertinente!

 

Torta rustica ripiena di cipolline e pinoli

E’ giunta e porta con sè,un cesto colmo e traboccante di ricchezze:cipolline novelle,pisellini dolci e croccanti,timidi asparagi,i primi carciofi e ancora tante verdurine.Ogni stagione placa l’anima coi suoi doni speciali,ma è l’estate e la primavera che la fanno esultare in una danza di gioia e serenità, al solo immaginare,padelle fumanti da cui provengono vapori e profumi unici.Amo preparare padellate di verdure miste in cui ognuna si fonde all’altra,regalando la bellezza della primavera,attraverso il gusto che sanno creare.La vedo in un bocciolo scintillante,in un raggio di sole abbagliante,in un tramonto che tarda finalmente ad arrivare,nel profumo della sera e…in un tegame sul fuoco.La primavera la vedo,la gusto,l’annuso…l’amo!

(altro…)

Corona semi-integrale con patate,pancetta e asiago

13343149_1114393635291180_3042204074489666018_n

Una corona salata di semplice pane semi-integrale,resa ancora più bella dalle treccine che si appoggiano sul morbido impasto e che diventa super golosa grazie al ripieno che più ci soddisfa o che incontra l’esigenza di riciclare ciò che è avanzato.Infatti,nel mio caso,ho adoperato patate e pancetta ripassate in padella,della sera precedente.Come al solito cucino per un esercito,dimenticando che spesso i ragazzi e senza avvertire rimangono fuori per cena.Quindi,siccome me ne erano avanzate un bel pò e poichè alla sera avevo impastato il pane per il giorno dopo,ho preparato questo rustico,dandogli la sua forma particolare e tanto accattivante.Vi garantisco,che vi farà un figurone in previsione di una serata tra amici;bellissimo da presentare e squisito da gustare!

(altro…)

Rustico dolce napoletano

PicsArt_04-04-07.47.47

Oggi,una preparazione che fa parte della tradizione partenopea:il rustico dolce napoletano.E’ sia dolce che salato,perchè il guscio che accoglie il ripieno,è una classica frolla,quindi dolce.Un piacevole contrasto che fa di questo classico,una bontà unica,che saprà sorprendere anche i palati più diffidenti.Di solito viene preparato in tante monoporzioni,negli appositi stampini ovali e trova posto sia in pasticceria che in rosticceria;infatti a qualcuno piace farci colazione,magari sorseggiando poi, anche “nà tazzulell e cafè”.A me sinceramente piace accompagnarlo ad un vinello bianco,ghiacciato e gentile.Insomma è il suo connubio di sapori così contrastanti,a renderlo adatto a qualsiasi circostanza e gusto.Troppo semplice da preparare in casa,regalerà infinita soddisfazione,ve lo garantisco.

(altro…)

CONSIGLIA Sorbetto ai frutti rossi