Torta ricotta e visciole

 

Che io ami le torte cosiddette “da credenza”,ormai è cosa risaputa e se son preparate con la pasta frolla,le amo ancor di più.Quindi questa torta della tradizione romana,da anni in casa mia,ogni tanto si ripresenta e ogni volta viene accolta con taaanto amore ;)E’ un classico della pasticceria romana;ogni famiglia ha la sua versione:chi mette solo visciole e non la confettura,chi aggiunge le uova nella crema di ricotta,chi usa le amarene in sostituzione delle visciole.Insomma più modi di interpretare;ma il risultato credo sia divino in ogni sua espressione.Questa è la mia versione,rispecchia ciò che più mi piace.Quindi romani,siate pii e fatemi un sorriso 🙂

Print Recipe
Torta ricotta e visciole
Un guscio di friabile torta,custodisce il morbido ripieno di ricotta e confettura di visciole
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 30/35 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Per la pasta frolla
Per la farcia
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 30/35 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Per la pasta frolla
Per la farcia
Istruzioni
  1. Sfregare la farina con il burro,il sale e il lievito.Formare come delle briciole e unirvi il resto degli ingredienti.Impastare velocemente fino ad ottenere un panetto liscio e compatto.Avvolgere nella pellicola e lasciare riposare in frigo.In una ciotola mescolare le uova con lo zucchero e la scorza di limone.aggiungere la ricotta e amalgamare per ottenere una crema liscia.Mettere da parte.Stendere la frolla in un disco alto mezzo cm e foderare una tortiera precedentemente imburrata.Stendervi parte della confettura e coprire con la crema di ricotta.Chiudere il tutto con un altro disco di frolla e decorazioni a piacere.Infornare a 170° per circa una mezz’ora. Sfornare e lasciare raffreddare.Sformare su un piatto di portata e servire
Recipe Notes

La confettura di visciole può essere sostituita con quella d'amarene o con solo visciole denocciolate

Usate ricotta di buona qualità.è preferibile quella di pecora

Ho usato uno stampo da 26 cm

Il giorno dopo è ancora più buona,dopo sarà meglio conservarla in frigo

Se non l’avete ancora provata,rimediate,non ve ne pentirete.E poi su una tavola imbandita per le feste,vi assicuro che nonostante la carrellata di delizie natalizie,saprà farsi apprezzare!Sa farsi notare la signorina 😉

Alla prossima delizia amici!

Sbriciolata al cacao,cocco,mascarpone e nutella

 

Amo sbriciolare,lo avrete capito.Si,perchè non impegna,se non le dita.Esse si muovono,”sbrogliano”impasto e pensieri.Li sciolgono o almeno è questa l’impressione,e il risultato ti rilassa.Guardi la torta,ripensi a ciò che sembrava un groviglio e oltre ad avere qualcosa di goloso con cui godere,hai anche la sensazione di avere tutto più chiaro.Conoscete qualcosa di più terapeutico?Beh,un’idea l’avrei ,ma a quest’ora vige la censura.Concentriamoci su questa tortina dal guscio croccante e il cuore morbido e goloso:Conquisterà grandi e piccini;ma mi raccomando…tenete a bada gli adulti,perchè non avranno riguardo neanche dei bimbi,dinanzi  a cocco e nutella.Ovviamente ne ho esperienza 😉

(altro…)

Pizza di ricotta

Dici pizza e pensi a Napoli.Si,qui abbiamo l’abitudine di chiamare pizze anche pietanze dolci,soprattutto se sono ricche di una golosa farcitura.E vi assicuro che questa torta,ne contiene una squisita,fatta di candida e freschissima ricotta e deliziosa crema.Un connubio,che regala la certezza di assaporare un dessert,che in bocca si scioglie e nello stomaco fa la ola.Non nel senso,che vi farà contorcere con un indolente mal di pancia,ma nel senso di esultanza…beh se poi la mangerete ancora bollente,non vi assicuro nulla,sapete bene la ricotta calda cosa può scatenare! 😯 

Ora tornando ad argomenti più sereni,vi ribadisco la bontà di questa pizza.E’ una ricetta antica,presa tantissimi anni fa da un giornalino,che allora era allegato ad un quotidiano di Napoli.Un tascabile che racconta la tradizione della cucina napoletana in cento ricette,raccontando anche gli usi e costumi.Un piccolo tesoro che ha reso negli anni,insieme agli insegnamenti della mamma,la mia cucina,spero,più buona e saporita…

(altro…)

Biscotti rustici alla marmellata di bergamotto

PicsArt_05-19-07.30.58

Aveva da subito,catturato la mia attenzione.Rigiravo il vasetto tra le mani,come ad assaporarne il gusto e percepirne il profumo,attraverso il vetro che la conteneva.Il suo colore di un giallo tenero e delicato,era quasi trasparente;in controluce intravedevo frammenti di polpa e tocchetti di buccia.Tutto mi attraeva,perfino il suo nome:”marmellata di bergamotto”.L’ho portata a casa come avessi un tesoro,e impaziente l’ho assaggiata.Troppo amara,no,non potevo farne una crostata,ma il suo profumo intenso mi ha fatto immaginare una frolla deliziosa,che sapesse di estate,di luoghi assolati,di brezza di mare…Il suo gusto acre,acerbo al palato,non mi entusiasmava in purezza,ma come ingrediente in un biscotto,mi ha convinta dal primo pensiero ed entusiasmata,poi,al primo morso.

(altro…)

Torta Cookie

PicsArt_02-16-06.15.09

Se si è alla ricerca del dolce veloce,pratico e soprattutto tanto goloso,allora non si può non preparare la Torta Cookie.Giravo in rete e mi sono imbattuta in questa meraviglia,vista e ripromessa,già un bel pò di tempo fa,quando impazzava sul web e ad ogni “clik” ne trovavi una.Poi se si adorano i famosi e classici biscotti cookies,strapieni di gocce di cioccolato,allora è davvero impossibile non replicarla e,vedrete la soddisfazione che saprà regalarvi.Una Torta che rappresenta il famoso proverbio di:poca spesa,tanta resa o forse sarebbe meglio e più appropriato di:poca fatica,tanta resa;poichè basta un mixer o una ciotola,gli ingredienti che quasi sempre sono in dispensa,anche quando piange sconsolata,una teglia e un forno…che avrete o no?O anche quello avete distrutto a furia di infornare?Nzomma fatela e non ve ne pentirete,vi ringrazieranno,figli,marito,zie,nonni,nipoti e perfino il vostro cane o gatto…dai,una briciolina bisogna pur fargliela assaggiare.Se poi riuscite a resistere a quegli occhioni supplichevoli,lucidi e tanto belli,allora avete tutta la mia ammirazione.Io non ci riesco ahimè!

(altro…)

Torta Slava con mele caramellate e confettura d’arance

PicsArt_01-24-05.53.32

Avrei potuto mettere due forchettine.Una per me,una per te.Ma non lo avresti gradito,perchè ogni morso sarebbe stato assaporato a distanza,in due attimi divisi e separati.Non avresti atteso il mio battito di ciglia e cuore,mentre il palato e la lingua si univano compiaciuti.Non avresti atteso che ti porgessi il prossimo boccone,in un sorriso promettente.Non ti saresti avvicinato per prendere la forchettina e prepararmi al prossimo assaggio.Non ci saremmo cibati di sguardi imbroglioni,sorrisi maliziosi,rossori improvvisi e carezze furtive.Non avremmo condiviso un momento tanto bello,quanto quello di giocare come due fanciulli alla prima uscita…Siamo grandi,ci amiamo da una vita,ma io sogno ancora che tu mi prenda tra le braccia e mi baci con stupore.

Son donna,semplicemente donna!

(altro…)

CONSIGLIA Cannelloni verza e salsiccia