Rotolo???Macchè, è un”fagotto”!!!

 

Si parte da un’idea,poi inconsapevolmente i gesti e i pensieri ti fanno cambiare strada o addirittura ti fanno tornare indietro!Stavo facendo retromarcia verso il divano,quando l’idea si è fatta largo così tanto che non ho potuto far altro che eseguire i suoi ordini!!L’idea?????UN ROTOLO AL CIOCCOLATO!Ahimè,man mano che procedevo,tutto si trasformava e prendeva una forma diversa..insomma mi son ritrovata si con un rotolo,ma che mi ha dato troppo filo da torcere.Ho avuto la presunzione di farcirlo con  del cioccolato bianco ancora molto fluido,ma si conosce la mia impazienza così alla fine,ci sono riuscita ma son dovuta scendere a patti con l’estetica..eggià più che un rotolo ho ottenuto “un fagottone” che ho ficcato a malo modo nella teglia.
Però il risultato è stato sublime…nel senso che la pasta si scioglieva in bocca e quelle goccioline di cioccolato bianco hanno fatto il resto!Il resto??…….il resto è,che del “fagottone”non è rimasta neanche una briciolina.
Ingredienti per la frolla:
250 g. di farina 00
180 g. di zucchero a velo
150 g. di fecola di patate
50 g. di cacao amaro
2 uova intere
 la buccia e il succo di un’arancia
200 g. di burro
un pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito per dolci
per la farcitura
200 g. di cioccolato bianco
una noce di burro
2 cucchiai di latte intero
Nel mixer mettere la farina 00,la fecola di patate,il cacao,lo zucchero,il pizzico di sale,il lievito e la scorza grattuggiata dell’arancia.Azionare qualche secondo giusto il tempo di miscelare le farine.Aggiungere il burro freddo a tocchetti,azionare ancora qualche secondo fino a raggiungere un composto sabbioso.Unire il succo dell’arancia,le uova e miscelare per avere un composto sodo ed elastico!Far riposare in frigo.Sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria insieme al latte e alla noce di burro!!E qui si dovrebbe avere la pazienza di aspettare che si rassodi un pochino per stenderlo sulla sfoglia di frolla(cosa che io non ho fatto).Stendere la frolla al cacao e farcirla col cioccolato bianco.Avvolgere e adagiare in uno stampo da plumcake.Infornare per una mezz’oretta a 170° .
Come già detto ,non ho aspettato che il cioccolato”tirasse”un pò e così mi son ritrovata a raccattare cioccolato da tutte le parti, ma forse è grazie a questo che il rotolo è risultato così morbido e umido,sembrava che al posto del cacao avessi usato cioccolato fondente!!Insomma avrete capito che ho fatto un pastrocchio,ma che ripeterò molto volentieri e questa volta “intenzionalmente” e non per caso!!

Buona settimana a tutti!!Spero che i disagi che tanti di voi stanno provando in questi giorni di freddo e neve,vadano pian piano attenuandosi!!Un bacio caloroso!

Sbriciolata di mandorle,prugne….e la ciotola!

Prugne,mandorle,zucchero di canna,burro,farina e scorzetta di limone si sono mescolati in una vecchia ciotola di ceramica ,unica superstite di un servizio “bbbuono”della mamy!Non avrebbe voluto cedermela,ma i miei begli occhioni 00,non le hanno lasciato altra scelta,me l’ha affidata e mentre con una mano  la porgeva,con l’altra mi implorava di far piano!
Pensa te,ma quando mi dovrai dare quel tuo bel collier,come faremo??Un tira e molla senza fine e poi mi inseguirai per tutto il vicinato???
Scherzo mia regina,so quanto sai essere generosa,ma fattelo dire:”a volte sai essere davvero snervante”!!La tua ciotola è ancora intatta(per ora),ma prova a chiedermi ancora di “lei”,e giuro che lancio pure quella!
Ingredienti:
100 g. di farina 00
100 g. di farina di mandorle
un tuorlo
una bella manciata di mandorle a scaglie
120 g. di burro freddo
120 g. di zucchero di canna
scorzetta di limone grattugiata
pizzico di sale 
Ora veniamo a noi belle fanciulle!Vi va di assaggiare una fettina di questo dolcino per iniziare bene la giornata?Allora prendete una bella ciotola antica,magari della vostra mamy.Versatevi la farina ,la farina di mandorle,il tuorlo,il burro freddo,lo zucchero di canna,la scorzetta di limone grattugiata,un pizzichino di sale e iniziate a sfregare.Dovrete ottenere delle belle briciole,che verserete in una tortiera foderata di carta forno.Adagiatevi i pezzetti di prugna e la mandorle a scaglie.Infornate a 180° per una ventina di minuti.Lasciate raffreddare e accomodatevi all’assaggio,magari gustando un bel tea insieme alla mamy…..cercando però,di non litigare!

Con questa ricetta partecipo al contest di Federica,”L’ora del tea
A presto…..ultimamente sono un pò assente,ma ahimè sono caduta nel vortice delle vertigini.
Verdetto del dottore?
La-bi-rin-ti-te!!!!

Crostatine stellari con ricotta e crema

 
 
 
 
Mi piacciono le stelline..son peggio di una bimba!!E tra le tantissime formine che conservo gelosamente in una scatola,la mano viene attratta più volte sempre dal cuore e dalla stella.Ne ho di diverse misure,ma nel mio negozio preferito,nulla mi frena dinanzi ad un nuovo arrivo!!Sarà pure in materiale diverso,ma alla fine la forma sempre quella è…però faccio finta di nulla e convinco me stessa  che proprio non ne posso fare a meno!!Così mi ritrovo con un’intera collezione di stelle,di tutte le misure…quasi a voler ricreare un pò di cielo anche nella mia cucina…..Allora come non rifinire queste crostatine dal gusto spettacolare con una frolla stellare??
Vi lascio questa ricetta semplice,dal gusto avvolgente..sarà per la ricotta,sarà per le gocce di cioccolato,sarà per la frolla…ma vi assicuro che al primo assaggio ho toccato il cielo con un dito..quasi a sfiorare le mie amate stelline!
 
 
 
Ingredienti per 12 crostatine
 
Per la frolla:
300 g . di farina 00
150 g. di burro freddo
1 uovo intero e un tuorlo
120 g. di zucchero
un cucchiaino di estratto di vaniglia
un pizzico di sale
un cucchiaino di lievito
 
Per la farcia:
250 g di ricotta
125 g . di zucchero
3 uova
250 ml di latte intero 
un cucchiaio e mezzo di farina
60 g . di gocce di cioccolato
un cucchiaino di essenza di vaniglia
 
 
 
Impastare velocemente la pasta frolla e farla riposare in frigo.Preparare una crema con il latte,i due tuorli,la farina,60 g. di zucchero e la vaniglia e lasciare intiepidire.Sbattere a neve ferma l’albume dell’uovo rimasto conservando il tuorlo che mescoleremo alla ricotta e al resto dello zucchero.Unire anche la crema ormai fredda e unirvi delicatamente l’albume montato a neve e le gocce di cioccolato.
Stendere la frolla ad uno spessore di mezzo centimetro.Ritagliare dei cerchi leggermente più larghi della circonferenza delle formine e foderare le stesse.Versarvi un pò di ripieno e decorare a piacere con formine di frolla.Infornare a 170 ° per una ventina di minuti!!
Mi raccomando non riempitele troppo,il ripieno tende a gonfiarsi parecchio!
 
 
 
 
Buona settimana a tutte!!!
 
 
 

 

 
 
 
 

 

 

Frolle… Sorelle

Dovete sapere che con questa goduria ci faccio colazione tutte le mattine,naturalmente al bar accompagnata da una bella tazzina di caffè nero,ristretto e bollente.A dire la verià ne mangio solo metà, la divido con la mia sorellona stralunata,che con aria minaccisa mi avvisa d non avere nessuna intenzione di darmi il pezzo più grande.Ho voluto rifarle a casa e il risultato mi ha soddisfatto davvero tanto,anche se la ricotta non ne voleva sapere di starsene buona buona nel suo guscio di frolla, ma alla fine ho vinto io ed eccole qua…”Le Frolle Sorelle…”

Ingredienti
Per la Pasta:
200g di farina 00
80g di zucchero
80g di burro o sugna
40g di acqua fredda
Preparate la pasta impastando farina, zucchero, sugna o burro e infine l’acqua ghiacciata. Lavorate soltanto il tempo necessario per ottenere un impasto piuttosto morbido, che lascerete riposare per una mezz’ora.

Per il ripieno:
200g di ricotta
200g di zucchero
1 pizzico di sale
mezzo cucchiaino di vaniglia
150g di semolino
1 uovo
1 pizzico di cannella
500g di latte intero
50g di cedro e scorzette di arancia candita (preferisco frullarle)

 Far bollire il latte col sale, versare a pioggia il semolino e cuocere per 5 minuti mescolando continuamente. In una terrina miscelare la ricotta con lo zucchero, la cannella e la vaniglia, unite poi il semolino raffreddato e passato al setaccio, quindi l’uovo e i canditi frullati, mescolate con cura. Dividete la pasta in 12 pezzi stendeteli in forme ovali spesse mezzo centimetro e distribuiti su ognuo il ripieno in modo che, ripiegando la pasta e premendo sul bordo tutto in torno, assumano una forma tondeggiante. Sistemate le frolle sulla placca del forno foderata con l’apposita carta. Infornate a 180° per 10″ poi abbassate la temperatura perchè si indorino senza bruciarsi. lasciatele raffreddare e cospargetele di zucchero a velo.

P.S.
Queste in realtà si chiamano sfogliatelle frolle. Le sfogliatelle sono di tre tipi:
1) Riccie
2) Di Santa Rosa
3) Frolle
Hanno lo stesso ripieno ma tre involucri diversi: le frolle sono tonde e morbide, le riccie a conchiglia rivestite di un nastro di pasta sfoglia, più grandi quelle di santarosa arricchite di crema e confetture di amarena.

 
CONSIGLIA I Maestri del Panettone, torna a Milano per la seconda edizione