Torta con farina tritordeum e confettura di mirtilli

Una torta questa dall’aspetto rustico,un pò grezzo!Evoca immagini calde,che sanno di famiglia,tepore e genuinità.Vi assicuro, dal gusto piacevolissimo e dalla consistenza un pò umida,data dalla presenza di tanta confettura di mirtilli e soffice ricotta.Semplice semplice,dove ho avuto modo di sperimentare per la prima volta,una farina diversa:la tritordeum,delizioso omaggio di una fatina,sempre alla ricerca di ingredienti particolari e che sa rendere unici e deliziosi.Beh,vi assicuro che questa farina è stata una piacevolissima scoperta,col suo sapore dolce e la consistenza così fine e pura.Insomma,di certo non sarà l’ultima volta che la uso;mi è piaciuta davvero tanto e penso già ad altre ricettine.Grazie Ely,da te apprendo sempre qualcosa,tra nuove consapevolezze e ingredienti un pò magici…d’altronde,non potrebbe essere diversamente,arrivano da una fata.

Print Recipe
Torta con farina tritordeum e confettura di mirtilli
Una torta dalla consistenza un pò umida e dall'aspetto rustico,con tanta confettura di mirtilli e ricotta.Col suo sapore delicato,sarà una deliziosa colazione
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Porzioni
8 persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Porzioni
8 persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Separate gli albumi dai tuorli.Montate prima gli albumi con metà dello zucchero e mettete da parte.Senza lavare le fruste del frullino,montate ora i tuorli,con l'altra metà dello zucchero.Unite la ricotta,mescolate bene e aggiungete a cucchiaiate le farine setacciate insieme al sale e al lievito.Alternate con il latte di soya.Aggiungete l'olio di semi a filo e la confettura di mirtilli.Amalgamate bene,e inserite in ultimo gli albumi montati,sempre con delicatezza.Versate in una teglia foderata di carta forno ed infornate a 170° in forno già caldo.Cuocete per circa quaranta minuti,sfornate.Lasciate intiepidire e sformate su un piatto da portata.Decorate con zucchero a velo e servite
Recipe Notes

Per questa dose ho usato uno stampo da 26 cm

Fate sempre la prova stecchino,ogni forno ha le sue caratteristiche,se colora in fretta coprite con carta stagnola

E' un impasto abbastanza fluido,ma così dev'essere

Ho usato solo il frullino e la spatola in ultimo per aggiungere gli albumi

E' una ricetta adatta agli intolleranti al lattosio.La ricotta usata è quella in confezioni monodose da 100 g,naturalmente senza lattosio

Il Tritordeum è un nuovo cereale nato dall’incrocio naturale tra orzo selvatico e grano duro. La farina ha un sapore dolce, aroma gradevole.Ha molte proprietà benefiche per la salute.,ha un basso contenuto di glutine, è ricco di fibre dietetiche e di antiossidante. Non è nemmeno un organismo geneticamente modificato, ma è semplicemente un nuovo cereale. Vasta la gamma delle sue applicazioni nelle panificazioni tradizionali e nella realizzazione di dolci: dai biscotti ai plum-cake, dalle paste alle gallette.

Non vi resta che provarlo.Alla prossima amici;)

Comments

  1. Leave a Reply

    Paola
    21 novembre 2017

    Mi ricorda tantissimo la torta al grano saraceno e confettura di mirtilli rossi, quella tirolese che adoro. Questa farina non l’ho ancora mai provata (e, a dire il vero, non l’ho ancora vista in giro). Ne farò bottino appena la trovo, per provare questa coccola, rustica e golosa.
    Bacioni bella ricciolona bionda :*

    • Leave a Reply

      Damiana Casillo
      21 novembre 2017

      Sì hai ragione Paola,la ricorda tantissimo anche a me!Ma sai che anch’io ho difficoltà a reperirla?Ciao ricciolona bruna??

  2. Leave a Reply

    saltandoinpadella
    21 novembre 2017

    Sai che io sono una rustica, da pochi fronzoli. E questa torta è proprio così, che sa di casa, di buono, di fatto con amore. Mi piace molto l’idea della confettura nell’impasto. Chissà dove si può trovare quella farina.

  3. Leave a Reply

    ipasticciditerry
    17 novembre 2017

    Hai ragione, lei è davvero una fata … e tu sei il mio raggio di sole, guarda che torta hai preparato. Me ne hai conservato una fettina? Lo sai quanto sono golosa. Conosco quella farine, per ora ci ho fatto solo del pane ma provvederò presto a questa mia lacuna. Un abbraccio grande grande bella bionda del mio cuore. ♥

  4. Leave a Reply

    Ely
    17 novembre 2017

    Angioleettttoooo <3 Ma tu sei un incantesimo vero… che bello, l'hai usata.. e che ricetta!! Questa mi piace da impazzire. Una fetta bella sofficiosa la prenoto per la colazione. Un bell'infuso e domattina ti aspetto per un abbraccio stritoloso! Sei magica in cucina.. ma non solo, io credo proprio anche nella vita. <3 Sei un raggio di sole, amica mia. Complimentissimi…!!! TVTTB

    • Leave a Reply

      Damiana Casillo
      17 novembre 2017

      Sì che l’ ho usata e mi piaceeee tanto.Ho fatto dei bei biscottini??fatina mia,ancora grazie

  5. Leave a Reply

    Ketty Valenti
    16 novembre 2017

    La fetta la lascio a te, io prendo il resto! ?quanto avrei bisogno di fermarmi un po’… di godere di una buona e genuina fetta di torta e della compagnia gioiosa di un’amica come te ??

    • Leave a Reply

      Damiana Casillo
      17 novembre 2017

      Sì anch’io Kettina,ho proprio bisogno di confidenze sincere??Tu puoi tutto amica mia,prendi ciò che vuoi?

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Frittelle di zucchine e mozzarella